Annuncio importante: la scadenza è prorogata

La giuria del premio Teglio Poesia 2020, considerato lo stato di emergenza sanitaria che ha comportato la chiusura prolungata delle scuole in molte regioni, ha deciso di comune accordo di prorogare la scadenza del bando per poter completare l’esperienza dei laboratori di poesia e dar modo a tutti gli studenti interessati di partecipare.

La nuova scadenza è fissata per venerdì 17 aprile 2020 e si applica a entrambe le sezioni del premio (Poesie in lingua italiana, nelle lingue delle minoranze etnolinguistiche italiane e nelle parlate locali Barba Zep).

Il bando è stato aggiornato di conseguenza.

«La lingua come suono del pensiero»

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Roberto Cescon, che il 12 e il 19 febbraio ha tenuto un laboratorio di Poesia per Teglio 2020 presso il Liceo XXV aprile di Portogruaro:

Abbiamo parlato di processo motorio e esposizione all’imprevedibilità dell’esistere. Abbiamo pensato alla lingua come suono del pensiero, che nel ritmo, manifesta la comune condizione della specie nel racconto di un’esperienza.

Grazie alla IIA Classico e alla IIC Scienze Applicate e alle professoresse Carmen Guiotto e Eleonora Frasson.

xxv_aprile

Messaggio dalla barchetta della poesia

Ci scrive Piero Simon Ostan, giurato del premio Teglio Poesia 2020 e coordinatore di numerosi laboratori di poesia:

Sabato 15 febbraio si è tenuto il secondo e conclusivo incontro del laboratorio presso la Scuola Primaria Ippolito Nievo di Cordovado.

La barchetta della poesia, rigorosamente di carta, è salpata per l’ennesimo viaggio e a bordo sono saliti gli alunni della classe quinta.

I ragazzi hanno saputo (ancora una volta…) lasciarsi trasportare dentro il mare delle parole e con una generosità fuori dal comune ci hanno regalato tante piccole perle che custodiremo gelosamente.

Vi terremo aggiornati perché la barchetta della poesia sta per partire per una nuova entusiasmante avventura che sveleremo prossimamente!

Nulla da aggiungere se non… rimanete in contatto!

cordovado

Laboratori di poesia: le opinioni dei partecipanti

Non c’è niente di meglio che una carrellata di post it per trasmettere il successo dei laboratori di Teglio Poesia 2020! A scrivere sono gli studenti della scuola secondaria di primo grado A. Toniatti di Fossalta di Portogruaro, che assieme agli studenti della scuola secondaria di primo grado G. Pascoli di Portogruaro (sede di Summaga) hanno vissuto quest’esperienza nelle scorse settimane. Ecco i loro messaggi:

86258894_2211234462313183_3945002923951390720_o

I laboratori si sono nel frattempo conclusi anche al Liceo Ginnasio XXV Aprile di Portogruaro e alla Scuola primaria I. Nievo di Cordovado, quando manca ancora poco più di un mese alla scadenza del bando.

Nuovi aggiornamenti a breve…

Proseguono i laboratori di poesia

Il 22 gennaio si sono conclusi i primi laboratori di Teglio Poesia 2020 presso le classi quarta e quinta della scuola primaria A. Manzoni di Teglio Veneto.

Anche durante il secondo incontro, curato da Piero Simon Ostan, i ragazzi che hanno saputo andare incontro alle parole con entusiasmo, per la soddisfazione delle maestre che hanno potuto osservare i loro alunni sotto la nuova luce dell’ispirazione poetica. Dopo essere andati alla ricerca di… mestieri che non esistono, seguendo l’esempio del “lanciatore di farfalle” di Francesco Tomada, gli alunni si sono cimentati nella composizione di un loro testo. Impossibile non rimanere meravigliati di fronte ai loro guizzi improvvisi, ai versi sbilenchi e ai lampi di genio…

L’esperienza dei laboratori ovviamente non finisce qui! La barchetta di carta prosegue il suo viaggio e attraccherà presto alla scuola secondaria di primo grado G. Pascoli di Portogruaro (28 gennaio e 4 febbraio) e la scuola secondaria di primo grado A. Toniatti di Fossalta di Portogruaro (1 e 8 febbraio).

Al via i laboratori di poesia

Partenza entusiasmante per i laboratori di Teglio Poesia 2020 alla scuola primaria A. Manzoni di Teglio Veneto! Questa settimana, sotto la guida attenta del nostro giurato Piero Simon Ostan (spalleggiato da Guido Cupani), gli alunni delle classi quarta e quinta hanno cominciato a giocare con la lingua, cercando il più possibile di “spingersi al largo”, di abbandonare i percorsi consueti e lasciarsi guidare dalle parole.

Dopo un “round introduttivo” in cui ciascuno ha proposto la propria personale definizione di poesia, i bambini si sono confrontati di persona con lo strumento della metafora, quella particolare magia per cui le parole sanno trasformare una cosa in un’altra. L’incontro è culminato con la lettura del testo “Il dolore” di Attila József, che è servito da spunto per cominciare a lavorare ciascuno su un proprio testo, dando forma concreta a un’emozione. Interessante vedere come l’idea di poesia fosse cambiata dall’inizio alla fine dell’incontro, e quante pulsioni profonde abbiano trovato voce sulla pagina in così poco tempo.

Appuntamento alla settimana prossima per la seconda parte dell’esperienza!

Pubblicato il bando della XVIII edizione!

È online il bando della XVIII edizione del Premio Teglio Poesia!

Il premio, organizzato dal Comune di Teglio Veneto in collaborazione con l’Associazione Culturale Porto dei Benandanti e con il generoso supporto dei nostri sponsor, è suddiviso come d’abitudine in due sezioni: Poesie in lingua italiana, nelle lingue delle minoranze etnolinguistiche italiane e nelle parlate locali, aperta alle raccolte di poesie inedite, e Barba Zep, dedicata alle scuole primare e secondarie (di primo e secondo grado) d’Italia. Per la prima sezione è in palio la pubblicazione, presso l’editrice, QUDUlibri di Bologna, mentre gli studenti vincitori saranno premiati con buoni per l’acquisto di libri. La giuria, presieduta da Fabio Franzin, è composta da Guido Cupani, Patrizia Dughero, Piero Simon Ostan, Francesco Tomada, e Anna Toscano.

La scadenza per l’invio delle opere è il 20 marzo 2020, equinozio di primavera. Affrettatevi!

tegliopoesia_pieghevole_xviii.jpeg

Teglio Poesia XVIII: l’immagine di Silvia Lepore

A pochi giorni dalla pubblicazione del bando di Teglio Poesia XVIII, presentiamo in anteprima l’immagine che l’artista Silvia Lepore ha creato per questa edizione del premio.

Nelle parole della stessa artista,

L’immagine proposta e scelta per la locandina del XVIII concorso Premio Teglio Poesia è tratta dal libro d’artista da me realizzato e nato dalla collaborazione con il poeta Sergio Pasquandrea, la cui poesia “Ricordare” scorre tra le pagine di carta giapponese trattata con pigmenti a colature di cera e le pagine di acetato dipinto. Il contenuto dell’opera completa parla di corpo, di mente, di sdruciture e di vecchi vestiti.

Lepore Silvia Ricordare 2
(Clicca per ingrandire)

L’immagine ci accompagnerà in tutte le fasi del concorso, che culminerà con la premiazione dei vincitori nell’estate del 2020.

A breve sarà diffuso il bando ufficiale.

Presentazione di «Barba Zep»

Il paese della poesia ritorna anche quest’anno nella consueta cornice di Notturni diversi con una serata d’eccezione, che aprirà la quindicesima edizione del festival: venerdì 28 luglio alle ore 21.00 nello splendido giardino di Ca’ Borghesaleo in via Pietro Gobbo 2 a Teglio Veneto sarà presentato il libro

Barba Zep
antologia del premio dal 2012 al 2018

che racchiude i testi premiati nella sezione per le scuole nelle più recenti edizioni del Premio Teglio Poesia.

64495893_2432547890130953_8683842510033780736_n

L’antologia, secondo volume della collana “Notturni di versi – Teglio Poesia” dell’editrice Qudulibri di Bologna, sarà rivelata in anteprima al pubblico alla presenza di alcuni dei giovani autori, che avranno l’occasione di leggere le loro opere.

Non mancate!