«La lingua come suono del pensiero»

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Roberto Cescon, che il 12 e il 19 febbraio ha tenuto un laboratorio di Poesia per Teglio 2020 presso il Liceo XXV aprile di Portogruaro:

Abbiamo parlato di processo motorio e esposizione all’imprevedibilità dell’esistere. Abbiamo pensato alla lingua come suono del pensiero, che nel ritmo, manifesta la comune condizione della specie nel racconto di un’esperienza.

Grazie alla IIA Classico e alla IIC Scienze Applicate e alle professoresse Carmen Guiotto e Eleonora Frasson.

xxv_aprile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...